AZZURRA

Italia-Bulgaria, 13 luglio 1994

26 agosto 2020

Dopo un percorso complicato, l'Italia di Sacchi e Baggio arriva al penultimo atto dei Mondiali americani. Il ct deve fare a meno di Baresi, Maldini gioca centrale; poi ci sono Berti, Donadoni, Casiraghi.

A un passo dalla finale

La Bulgaria non era mai andata così bene in un Mondiale, ma è una squadra fondata su un gruppo di buoni giocatori e un fuoriclasse: Stoichkov è la guida dei vari Kostadinov, Letchkov, Balakov.

Un avversario a sorpresa

Minuto 21:
il primo gol
di Baggio

Il numero 10 degli Azzurri conferma il suo periodo di grazia: dopo una rimessa laterale, converge verso il centro, salta due uomini e poi batte il portiere con una precisa conclusione sul secondo palo.

Una rete da favola

Passano pochi secondi e Roberto Baggio si ripete: Albertini lo pesca dopo un perfetto inserimento, l'attaccante della Juve fa rimbalzare la palla e poi fulmina Mihailov con un tiro al volo, in diagonale.

Raddoppio immediato

È la miglior prestazione dell'Italia ai Mondiali 1994: Stoichkov segna su rigore, ma gli Azzurri non si smarriscono mai e portano a casa l'accesso alla finale di Los Angeles. Li aspetta il Brasile, che vincerà solo ai rigori.

VERSO PASADENA